Dopo alcuni anni di lavoro come dipendente non vedevo un futuro o una via di uscita e mi sentivo insoddisfatto. Mi trovavo in una situazione di stallo, non sapevo che azioni intraprendere. Nel frattempo accantonavo le mie passioni, sentendo di non esprimere al meglio le mie potenzialità. Anche il mio fisico a un tratto iniziò a risentirne e a rispondere al mio stato interiore debilitato: ebbi una sincope, cioè una perdita di coscienza improvvisa; e dopo aver effettuato esami approfonditi, la causa è rimasta sconosciuta.

Nonostante questo avvenimento, continuai con il mio stile di vita come se non fosse accaduto nulla ma una mattina, al mio arrivo in ufficio persi conoscenza in seguito a un attacco epilettico. Mi risvegliai in una shock-room (stanza dove vengono ricoverate persone con ictus e infarti) senza ricordare cosa fosse accaduto. Le analisi risultarono nuovamente negative; la medicina “ufficiale" non sapeva darmi una risposta. Dopo aver ribadito che quanto mi era accaduto era apparentemente senza una causa, il medico dell'ospedale mi disse che a volte succede alle persone molto stressate, e mi consigliò di rilassarmi.

Uscito dall'ospedale ero incredulo e quasi offeso dalla risposta della medicina “ufficiale". La mattina seguente navigando su internet mi imbattei casualmente in un video di Tony Robbins. Ascoltai le testimonianze di diverse persone che avevano ripreso possesso delle proprie vite nel giro di neanche una settimana. Quelle testimonianze risuonavano con la mia situazione e riuscirono a smuovere qualcosa dentro di me a livello emotivo fino a causarmi una forte reazione fisica. Era come un messaggio indirizzato direttamente a me che mi diceva: “Datti da fare!".

Dopo quel “segno" decisi di assumermi la responsabilità della mia vita e di rimettermi in gioco sia a livello personale che professionale: mi iscrissi all'università all'età di 26 anni e iniziai un percorso di crescita personale.

Iniziai un lavoro su me stesso che includeva lo studio di manuali di self help, la frequenza di seminari incentrati sulle più disparate tematiche (dalla crescita finanziaria alla leadership, dalla vendita al public speaking, etc.). A livello spirituale, fu in quel periodo che scelsi di seguire il buddismo di Nichiren. Inoltre, lasciai finalmente il lavoro da dipendente a tempo indeterminato e iniziai a muovere i primi passi nel campo del network marketing e come fotografo di eventi nel campo della formazione.

Dopo aver lasciato il posto fisso la maggior parte dei miei amici, colleghi e familiari pensavano fossi impazzito. Mentre le persone a me più vicine erano contrarie a quella scelta e non perdevano occasione di ricordarmelo, le persone conosciute durante i corsi e altri amici mi incoraggiarono ad andare avanti e a non mollare.A causa del sovrapporsi degli impegni, diventava sempre più difficile conciliare il lavoro con la vita privata, lo studio, il rapporto di coppia, gli amici e la famiglia. Con il passare del tempo, l'impossibilità di gestire tutto diveniva sempre più evidente. La mia frustrazione cresceva di giorno in giorno, di pari passo con la ricerca di una soluzione efficace per tornare a controllare la mia vita.

Passarono così alcuni anni molto intensi. In seguito a una serie di circostanze, mi ritrovai improvvisamente senza casa e con il lavoro che scarseggiava. Mi ritrovai quindi a dover ricominciare da capo: trovare una nuova casa e un nuovo lavoro.

La motivazione per proseguire diminuiva giorno dopo giorno. Arrivai al punto di immobilizzarmi, non vedendo un senso e un'utilità in quello che stavo facendo. La situazione finanziaria si complicava sempre più, fino al punto di non essere più in grado di mantenere l'indipendenza economica.

In quel periodo di grande frustrazione e insicurezza, cercavo di capire come avessi fatto a trovarmi in quella situazione e soprattutto come riuscire a uscirne.

Dopo una profonda analisi realizzai che la causa dei miei problemi era semplice:non seguivo un metodo.Non ero io che organizzavo e gestivo la mia vita; era la mia vita che gestiva me.

In seguito a questa presa di coscienza, decisi di isolarmi per tre mesi nei quali cercai di individuare gli strumenti più rapidi ed efficaci tra quelli conosciuti nel corso degli anni. Lo scopo era quello di creare per me stesso un metodo semplice con cui organizzare la mia vita e raggiungere un equilibrio. In quei mesi intensissimi studiai circa 100 testi di self help pubblicati dagli autori più esperti al mondo nei diversi campi. Estraendo il meglio da ciascuno di questi e integrandoli con quanto avevo appreso frequentando più di 50 corsi di formazione dal vivo ideai un percorso semplice ed efficace da seguire quotidianamente.

Nacque cosi il metodo OYL (Organize Your Life), che applicai con successo fin da subito riuscendo a fare chiarezza nella mia vita, a scoprire quello che volevo e quel che non volevo, individuando i miei valori e la direzione da seguire. Presi delle decisioni che rimandavo da troppo tempo e iniziarono ad arrivare i risultati: il lavoro riprese a girare meglio di prima e mi trasferì in una nuova casa.

Iniziai allora a parlare con entusiasmo di questo metodo con le persone intorno a me, che incuriosite mi chiedevano di provarlo. Le reazioni più che positive delle persone che scelsero di seguire il metodo OYL mi motivarono a condividerlo su larga scala. Ho deciso così di condividere il metodo OYL in questo videocorso, per permettere a chi ha bisogno di una svolta nella propria vita di ottenere risultati in maniera rapida e farlo comodamente da casa.

Ad oggi, un numero sempre crescente di persone segue questo percorso con ottimi risultati. Ho aiutato numerose persone a migliorare la propria vita e, come per magia, è migliorata enormemente anche la mia.

  • Students
    109
  • Courses
    1
  • Reviews
    3

Courses taught by Daniele Rumbolo